Il compleanno di mia figlia

Free porn videos

Era il compleanno di mia figlia e non sapevo cosa fare per mostrarle il mio amore di madre, se non organizzarle una festa con tanti invitati.

Pensai di farle preparare una torta dal mio pasticcere di fiducia: chiesi a Sergio di preparare un grande torta con su stampata una foto che ritraesse me e mia figlia.

Il giorno che mi recai in pasticceria per prenotare quella torta indossavo uno dei miei soliti tailleur eleganti e vidi Sergio particolarmente attratto dal mio corpo: ormai lo conoscevo da tanti anni e sapevo molto bene che non era certamente un tipo che sapeva resistere al fascino delle belle donne,  ma non credevo che avrebbe provato interesse per una donna sposata come me.

Il mio pasticcere mi diede appuntamento per ritirare la torta di mia figlia alle 14 del giorno di festa, dicendomi che essendo quello l’orario di chiusura della pasticceria avremmo potuto anche scambiare quattro chiacchiere con piacere e che mi avrebbe fatto assaggiare una delle sue prelibatezze più assolute.

Ormai alla mia età una certa cultura sugli uomini che ci provano la avevo, e pensavo che dopotutto se fosse successo qualcosa tra me e Sergio – che di donne, e probabilmente anche di escort a Torino ne aveva frequentate tante – non sarebbe stato poi così grave.

Arrivai all’appuntamento per le 14: avevo indossato un vestito particolarmente scollato e aderente per l’occasione, praticamente sicura che Sergio mi avrebbe sedotto e mi avrebbe trascinata nel retro bottega per farmi sua. Lo trovai impegnato ad ultimare la preparazione delle torte: bello come il sole, pienamente sicuro di sé, mi si avvicinò e mi baciò il collo, tastandomi i glutei e stringendoli tra le sue mani. Avevo già iniziato a bagnarmi quando vidi che dal suo grembiule iniziava a svettare il suo pene, che mi faceva venire una voglia infinita di essere sua: facendomi baciare voluttuosamente il collo da Sergio, con le mani cercai i suoi pantaloni e giunsi proprio lì dove iniziava il suo piacere. Sbottonai e lasciai libero il membro eretto, e masturbandolo con una certa foga lo portai alla mia bocca: quella era la prelibatezza che Sergio mi aveva promesso ed io volevo gustarmela in ogni modo. Succhiavo avidamente il glande, mentre il mio pasticcere di fiducia saggiamente mescolava le sue dita all’interno della mia passera ormai slabbrata e piena di umori, pronta ad essere riempita della sua dolce crema.

Mi sollevò il vestitino e, senza neanche farmi spogliare tutta, Sergio mi fece appoggiare al suo bancone, ed infilò il suo membro eretto dentro di me, e mentre scivolava nella mia umidissima vagina, i miei umori crescevano e con essi anche i gemiti che non potevo trattenere. I suoi erano colpi magici, colpi perfetti, che nemmeno mio marito era mai riuscito a regalarmi: venni abbondantemente, con un gemito quasi soffocato, quando sentii che i fiotti di sperma di Sergio avevano raggiunto la mia vagina.

Free porn videos

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *